Le tecnologie

Innovazioni Hardware e Software

Secondo la ‘European Innovation Partnership on Water’ (http://www.eip-water.eu/),tra le principali priorità relative alla gestione della risorsa idrica vi è la necessità di promuovere lo sviluppo e la diffusione di nuovi sistemi di supporto decisionale (DSS), sfruttando in particolare le potenzialità offerte dalle nuove tecnologie informatiche ed elettroniche.Il progetto HydroTech è stato sviluppato con l’obiettivo di realizzare appunto un nuovo prototipo industriale di DSS che possa supportare la gestione ecosostenibile dell’irrigazione a livello aziendale. Da un punto di vista strettamente tecnologico, le imprese ICT coinvolte nel progetto hanno testato innovazioni hardware e software, valutate anche in relazione a problemi di affidabilità dei sistemi, performance e disponibilità continua dei servizi, interfacce utente ergonomiche esemplici da utilizzare, ecc.

Tecnologie Hardware

Da un punto di vista hardware, sono stati testati specifici dataloggers (indicati come RTU) che consentono l’acquisizione continua dei dati del sistema suolo – pianta – atmosfera grazie al collegamento con appositi sensori. Sia la RTU ‘Meteo’ (che funziona come una vera e propria stazione agrometeorologica) che la RTU ‘Suolo’ (collegata in particolare a sonde di tipo ‘capacitivo’, analogiche e/o digitali, per la rilevazione del contenuto volumetrico di acqua, temperatura e salinità del suolo a diverse profondità nel terreno) acquisiscono in maniera continua i dati e li inviano verso un ‘coordinatore’ posizionato all’interno dell’azienda stessa. La trasmissione dei dati su scala aziendale sfrutta specifiche tecnologie di comunicazione wireless (in particolare il protocollo ZigBee), purché le RTU siano posizionate nei punti dell’azienda agricola che consentano la visibilità radio con il coordinatore. Il coordinatore ha poi il compito di ricevere i dati, immagazzinarli, elaborarli su base oraria e giornaliera ed inoltrarli verso il cloud. La trasmissione su server remoti avviene normalmente attraverso un sistema GSM/GPRS. Con riferimento invece all’attuazione a livello aziendale, è stata predisposta una specifica RTU ‘di attuazione’, con il compito di: ricevere i comandi direttamente dal cloud; attuare l’apertura, il controllo e la chiusura delle elettrovalvole (sono supportate sia elettrovalvole bistabili che monostabili); inviare verso il cloud i segnali di controllo e diagnostica. La comunicazione tra la RTU di attuazione ed il cloud può essere veicolata attraverso il coordinatore o alternativamente direttamente tramite GPRS.

Innovazioni Software

Il sistema informatico è stato sviluppato per operare a livello ‘cloud’, e quindi l’archiviazione dei dati e l’elaborazione delle informazioni sono realizzati in server remoti, in modo da rendere consultabile l’applicazione ovunque ed impiegando diversi tipi di dispositivi. Un software gestionale, attraverso interfacce originali, offre all’utente la possibilità di: gestire le informazioni ed i parametri di tutti i lotti configurati per una certa azienda; visualizzare i dati meteorologici osservati e previsti; gestire il registro delle irrigazioni per ciascun lotto; visualizzare le informazioni relative ai risultati del bilancio, alle misure dei sensori ed allo stato dell’impianto; ricevere suggerimenti per la gestione degli interventi di irrigazione, inviare i comandi per il controllo remoto degli impianti irrigui (elettrovalvole, idranti e pompe). Il sistema permette un rapido trasferimento delle informazioni in campo attraverso le innovazioni di ultima generazione come l’internet a banda larga in mobilità, i dispositivi di tipo ‘mobile’ (smartphone e tablet) e le applicazioni che girano su di essi (APP). La versione WEB del software utilizza un’impostazione delle interfacce che consente di avere tutto sotto controllo e di poter intervenire in modo interattivo sulla pianificazione e l’esecuzione. Mentre la versione WEB è concepita soprattutto per un utilizzo “a tavolino”, la versione APP Mobile (al momento disponibile su Android) è invece pensata per essere utilizzata in mobilità, consentendo di inserire i dati di campo oppure di consultare le elaborazioni per prendere le decisioni in tempo reale.