Progetto Hydrotech

Le direttive comunitarie e le leggi nazionali impongono un crescente numero di vincoli all’impiego della risorsaidrica ai fini irrigui, al fine di tutelare la risorsa idrica e limitare l’impatto ambientale. Inoltre, la gestione sostenibile delle risorse naturali e’ stata identificata tra le priorita’ delle Politiche di Sviluppo Rurale nella nuova programmazione 2014-2020. Pertanto,la gestione dell’irrigazione richiedera’ metodi sempre piu’ affidabili e di facile impiego per supportare in tempo reale il processo decisionale (‘quando’ e ‘quanto’ irrigare?) nel rispetto degli obiettivi produttivi aziendali, della specifica risposta della coltura allo stress idrico e soprattutto della necessita’ di risparmiare acqua e aumentarne l’efficienza d’uso. In tal senso, l’applicazione delle nuove tecnologie informatiche ed elettroniche alla programmazione ed all’automazione dell’irrigazione puo’ offrire importanti opportunita’ sia per le aziende agricole che per gli enti gestori della risorsa idrica. In Puglia, un consorzio formato dalle imprese SysMan di Mesagne(BR) e DyrectaLab di Conversano (BA), nonche’ dagli enti di ricerca Istituto Agronomico Mediterraneo (CIHEAM-IAMB) e Istituto di Scienze delle Produzioni Alimentari (CNR-ISPA), ha promosso un progetto denominato ‘HydroTech’, finanziato dalla Regione Puglia nell’ambito dei “Partenariati Regionali per l’Innovazione” (fondi FESR),con l’obiettivo di sviluppare un nuovo sistema di supporto decisionale per l’irrigazione che consenta di ottimizzare l’uso dell’acqua irrigua, in un’ottica di aumento della produttivita’ e di riduzione dei costi di produzione e dell’impatto ambientale

HYDROTECH e’ un nuovo sistema di supporto decisionale (DSS) per l’irrigazione, con l’obiettivo di integrare nuove tecnologie software ed hardware (modelli previsionali e di bilancio idrico, sensori per il monitoraggio continuo, sistemi per il controllo remoto degli impianti di distribuzione idrica). Accanto allo sviluppo industriale del DSS, il progetto ha anche avviato un’ampia attivita’ sperimentale aziendale su scala Regionale, al fine di testarne l’affidabilita’ su diverse colture e di valutare la facilita’ di trasferimento e consultazione da parte degli utenti finali. L’esperienza maturata nell’ambito del progetto ha evidenziato una pressante necessita’ di strumenti di supporto per la programmazione irrigua che consentano di aumentare la redditivita’ delle colture rispettando al contempo i vincoli imposti dalle normative ambientali. Il workshop si pone pertanto l’obiettivo di valutare le potenzialita’ offerte in tal senso dalle nuove soluzioni scientifiche e tecnologiche, promuovendo un confronto tra ricercatori, tecnici, PMI ed aziende agricole, anche alla luce della futura programmazione regionale in materia.